Bonus facciate: UNICMI chiede nuovi chiarimenti all’Agenzia delle Entrate

Bonus facciate

UNICMI (Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche dell’Involucro e dei serramenti) ha inviato all’Agenzia delle Entrate, in data 27 febbraio 2020, una richiesta di chiarimenti su questi punti:

  1. E’ possibile la sostituzione di parapetti esistenti con altri di diverso materiale?
  2. L’intervento di installazione del cappotto termico è agevolabile nella sua interezza (isolamento, intonaco, tinteggiatura), oppure è agevolabile unicamente la spesa relativa al rifacimento della finitura (ad esempio il rifacimento dell’intonaco e della tinteggiatura), mentre l’isolamento termico resta escluso dall’agevolazione?
  3. L’intervento di installazione di una facciata ventilata comporta il cambiamento della finitura esistente ed è di fatto un intervento di efficientamento energetico. Fatto salvo il rispetto dei requisiti imposti dal Bonus in termini di risparmio energetico, tale intervento è agevolabile?
  4. Sono ammessi al Bonus Facciate unicamente le facciate “esterne”, ovvero le facciate visibili da strada o da suolo pubblico. Nel caso di facciata “parzialmente visibile” da suolo pubblico (ad esempio porzioni di facciata interne di altezza superiore che sono visibili da strada e altre porzioni del prospetto che rimangono nascoste dall’edificio stesso), gli interventi su tali prospetti sono interamente agevolabili?
Invia WhatsApp
Torna su