Qual è il modello da inviare in caso di variazione dell’amministratore di condominio all’Agenzia delle Entrate?

Logo Agenzia delle Entrate
Spesso capita che, nonostante  non rivesta più la carica di organo esecutivo del condominio, l’ex amministratore – e non il suo successore – divenga destinatario di comunicazioni sia da parte dell’Agenzia delle Entrate che di altri enti come l’Inps (ad esempio, a volte, per il caso  di contributi previdenziali e assicurativi non versati e non ricadenti sotto la propria gestione). Tale spiacevole situazione, purtroppo, si verifica nel caso in cui dopo la formalizzazione dell’incarico, il nuovo amministratore non comunichi la variazione dei dati all’Agenzia delle Entrate. Tale adempimento, come noto, va fatto con specifico modulo, ossia quello AA5/6 che risulta disponibile sul sito dell’Agenzia stessa o presso i vari uffici territoriali. Quindi, è solo grazie a tale atto formale che si pone  l’Agenzia – ma anche gli altri enti – nella condizione di inviare eventuali comunicazioni al legale rappresentante del condominio in modo corretto.
Invia WhatsApp
Torna su