Bonus facciate – spese sostenute per lavori di restauro dei balconi e per opere accessorie. Risposta 191 del 23 giugno 2020

Restauro facciate

Continua la saga del bonus facciate con la risposta 191 del 23 giugno 2020. Oggetto dell’interpello e della relativa risposta dell’Agenzia sono tre quesiti:

  • se risultano detraibili anche le spese sostenute per opere accessorie che servono per l’esecuzione dei lavori, quali, ad esempio, quelle per la direzione lavori, il coordinamento per la sicurezza, la sostituzione dei pluviali;
  • rientrano nel “bonus facciate” le spese per il solo restauro di balconi, senza interventi sulle facciate e, ove ricorra l’obbligo di isolare la facciata previsto dal comma 220, anche queste opere di isolamento ricadano nel predetto bonus;
  • per gli interventi già iniziati nel 2019 ma i cui pagamenti sono effettuati nel 2020, si può usufruire del “bonus facciate” e se per i pagamenti occorre utilizzare una causale particolare.

L’articolata risposta 191 del 23 giugno 2020  si può leggere sul sito istituzionale dell’Agenzia.

Invia WhatsApp
Torna su